Egregio Avvocato,
Mi sono recentemente separato da mia moglie.
Il Giudice ha assegnato l’abitazione a mia moglie che rifiuta, ora, di pagare le spese condominiali, pretendendo che sia io a doverlo fare.
Come mi devo comportare?
Le sono grato.

Andrea L

Egregio Signore,
l’assegnazione della casa coniugale esonera l’assegnatario esclusivamente dal pagamento del canone.
La gratuità si riferisce all’abitazione ma non si estende alle spese condominiali che debbono essere chiaramente pagate dall’utilizzatore e quindi da sua moglie, in qualità di coniuge assegnatario dell’immobile.

Saluti.